giovedì 15 novembre 2012

-9 to Firenze: Running and meanwhile.. IPERTERMIA

4^ Firenze Marathon, prima volta sul nuovo tracciato che le ha permesso di essere inserita nel calendario ufficiale delle maratone internazionali, certificata AIMS e riconosciuta dalla IAAF.
Connemara dello scorso aprile è stata maestra di vita per tanti motivi, uno di questi è capire che si possono benissimo sfruttare gli ostelli per andare a correre una maratona senza perdere in organizzazione e comodità! 
Stavolta ho optato per prendermi il lunedì di relax, la mia trasferta fiorentina: 
sabato 24, domenica 25 e lunedì 26.
Ho preso una doppia al Leonardo House,  starò come un pascià!

ottima posizione ed a buon mercato, direi perfetto! 
great location and very cheap, I'd tell perfect!

A - Start, Lungarno G. Pecori Giraldi
B - Finish, Piazza Santa Croce
C - Hostel, Leonardo House

Ho deciso: correrò con una maglietta con impresso il messaggio che ha cambiato la mia vita, così da rendere merito ed onore a Simone, artefice di tutto ciò e promuovere lungo 42195 metri il suo libro e continuare ad incitarlo ed accompagnarlo lungo la sua salita e quella di mamma.

La maglietta sarà qualcosa del genere (se riesco a realizzarla):

E poi:
negli ultimi 30 giorni mi sono trasformato per le informazioni apprese circa il mondo CANCRO e la vita condotta, i ritmi sostenuti e le scelte  spontanee prese come il veganismo. Tutto sotto un comune denominatore: 
un Maratoneta può tenere certi ritmi ed essere disposto al sacrificio per raggiungere un risultato ed io il mio traguardo l'ho già raggiunto! Ho procurato le armi per combattere il BASTARDO!La speranza è una di queste credetemi!

Ieri sera ultimo allenamento di qualità pre-Firenze, 10x1000 rec. 500, che, se in questi giorni non avessi la testa altrove, sarei riuscito a rispettare in pieno ma l'adrenalina dei successi ottenuti negli ultimi 2 giorni, mi ha fatto fare i primi 8 troppo allegro, troppo, per arrivare al 9° troppo stanco da sbagliarmi e pensare di averli fatti tutti, ma va bene così!

FIRENZE STO ARRIVANDO

OBIETTIVO: distruggere 3:30 !!! 

Comunque andrà sarà un successo, mai come stavolta!
---------------------------------------------------

Ma successi perchè? Di cosa?

Il full immersion oncologico, di letteratura di medicina naturale ed il contatto/incontro con oncologi specializzati in IPERTERMIA, mi ha spinto a fare il possibile per riuscrire a procurarmi in tempi record la cartella clinica di mamma. 
7 giorni in confronto ai normali 40, se si è fortunati e non va persa (ho visto scene assurde per chi vive un dolore come questo, siamo un paese sottosviluppato ancora). 
Per riuscirci: 
due giorni sveglia alle 4:00 per fare in modo di essere al Gemelli prima dell'apertura pe r meglio organizzarmi e scoprire come ottenere ciò che volevo!
Intanto continuavo le letture dei libri menzionati nei precedenti post, lavoravo, correvo, pensavo e mi occupavo di Birillo, prenotavo l'ostello, stavo vicino a mamma, imparavo a mangiare vegano(work in progress), mi decidevo ad arredare il soggiorno, etc..  etc.. (Forrest Gump direbbe "sono un pò stanchino")
7 giorni per avere nelle mani una cartella clinica da mostrare il giorno dopo, ieri 14/11, ad un oncologo del policlinico Tor Vergata, ospedale dove effettuano IPERTERMIA.
IPERTERMIA che nessuno ti nomina, nessuno ti dice niente, perchè non suffragata da letteratura medica italiana, ma che negli ospedali di Stati Uniti, Giappone, Germania, Olanda, Russia, ecc.. viene effettuata tranquillamente perchè terapia integrativa alla chemio, che ne migliora l'efficacia e che soprattutto non ha controindicazioni!

Ma non sono io a dirlo, bensì basta farsi un giro sulla rete per aprire gli occhi e la mente:

10 domande sull'Ipertermia
Cos’è l’ipertermia oncologica?
L’ipertermia oncologica consiste in una moderna metodica di cura dei tumori in associazione a chemioterapia e/o radioterapia (tradizionale e stereotassica)

Come funziona?
Si tratta di una metodica che utilizza onde elettromagnetiche con frequenza 13,56MHz per riscaldare selettivamente i tessuti malati portando la temperatura a 43°. Questo causa una morte delle cellule tumorali, un maggiore passaggio di chemioterapico nelle cellule tumorali e una stimolazione del sistema immunitario.

Come si pratica?
L’ipertermia si pratica in ambulatorio senza ricovero né ordinario né di day hospital, dura 45 minuti al termine dei quali il paziente può immediatamente lasciare l’ambulatorio.

Quante sedute si devono praticare?
Normalmente si praticano 10 sedute a giorni alterni che vanno a costituire un ciclo. Si possono praticare 2 cicli consecutivi.

E’ dolorosa?
Assolutamente no. Le antenne emittenti sono raffreddate e pertanto non arrecano alcun disturbo al paziente che potrà unicamente avvertire un moderato calore superficiale.

Ha effetti collaterali?
L’ipertermia non presenta alcun effetto collaterale di rilievo.

Può essere dannosa per chi è in chemioterapia?
Assolutamente no! Infatti si deve praticare proprio in associazione con la chemioterapia potenziandone gli effetti, in particolare con la schedula metronomica, ovvero la somministrazione di chemioterapia a basso dosaggio con tempistica più ravvicinata.

Il paziente in trattamento con ipertermia può svolgere le normali attività?
Si, salvo controindicazioni legate a eventuali altre terapie in corso.

L’ipertermia può indurre nausea vomito o caduta di capelli?
No, questi sintomi ed effetti sono da collegare esclusivamente alla chemioterapia associata.

Dopo quanto tempo si possono valutare i benefici?
Normalmente in occasione dei controlli stabiliti dagli oncologi per la chemioterapia.

E' valida e percorribile l'ipertermia Total Body?
Non ancora, in quanto non sufficientemente supportata da studi scientifici.

Finalmente ieri riuscivo a portare mamma a Tor Vergata, incontrare e parlare con un dottore con al seguito la tanto sofferta e poco probabile cartella clinica.


Il colloquio con l'oncologo per l'ipertermia ha dato il seguente esito (quanto personalemtne già avevo capito da tutto quello che sto facendo e apprendendo dalla rete e dai dottori contattati):

praticamente si, si può procedere con l'ipertermia senza alimentare false speranze ma con la consapevolezza che male che vada non avrà controindicazione alcuna!!!
Purtroppo siamo capitati in un momento in cui il vecchio primario è da poco andato in pensione e quindi stanno aspettando l'insediamento del nuovo per sapere le sue politiche. Gira voce che sia un categorico e che se una cosa non è avallata da letteratura medica se ne stia buono.
Detto questo l'oncologo ci ha però detto, come già sapevo, che l'ipertermia coadiuva l'azione chemioterapica e ci ha parlato di un paziente che non era operabile e che l'ipertermia gli ha fatto riassorbire tutto!!!
Non so come andrà tutto ciò, ma so che già solamente aver ridato speranze diverse da quelle che i bastardi del Gemelli hanno dato a mia madre facendola preoccupare solamente perchè seguono i protocolli e spaventando mamma dicendole che l'ipertermia poteva essere dannosa!
Ieri l'oncologo + maturo rispetto agli specializzandi e tirocinanti del Gemelli che hanno fatto certe affermazioni, ha detto quando gli ho riferito queste cose: erano in malafede!!!!


Ok, finalmente mia madre si è allacciata le scarpette ed è pronta a seguirmi, questo volevo!

GO MAMMA GO
ps x gli anti-veganismo:
tutto quanto su scritto, alimentandomi nel nuovo regime alimentare che mi sta permettendo di riuscire a far tutto e non sentire stanchezza alcuna, anzi essere a 2000!!!

26 commenti:

  1. Go Mauro Go, tutti a Firenze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. 8 mesi fa ero io a dirti GO Simone GO..
      Ora sei tu a dirlo a me ed io continuerò ad accompagnarti in questa salita, che in due rimarrà meno pesante!
      Fino a scollinare Simone, fino a scollinare!

      ..Ma tornando ad essere acqua dell'oceano
      sarò nuovamente
      solo parte della tua stessa goccia.
      Non ci sarà bisogno di tenersi per mano.
      Ora so che
      quando infine sarà tempo
      potrò chiudere gli occhi
      senza avere più paura


      Firenze sarà nostra!!!

      Elimina
  2. Corri Mauro corri....faccio il tifo per te e per tua mamma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie amico mio, ne sono sicuro del tuo tifo!
      Mi conosci, lo sai: ormai bisogna spararmi per fermarmi!!!

      Elimina
  3. Un grande mix di emozioni e fatica. Forza Mauro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "emozioni e fatica" e cambiamenrto, hai colto nel senno!

      Elimina
  4. In bocca al lupo x Firenze e Auguri x mamma

    RispondiElimina
  5. all the best! e ti do pure un un link da mettere nel blogroll........
    http://valdovaccaro.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. thx a lot my friend!
      your reminders of London are welcome :>|

      Elimina
    2. dimenticavo:
      siamo invitati ufficialmente alla mezza di Sorrento il 16/8 da Gianluca, ha detto che stiamo da lui.
      Nell'occasione chiederò ci preparino un nido d'amore come l'altra volta HAH AHA HAH AHAH AHA
      Ogni riferimento a fatto o persona è puramente casuale!

      Elimina
    3. la data m'intriga, la prospettiva un pò meno... :))

      Elimina
  6. Avanti così Mauro,stai facendo tutto e di più,avanti così.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sto facendo quello che il cuore mi dice di fare, che la testa sta riuscendo ad indirizzare e che lo stato psicofisico riesce a sopportare!
      Tifo sempre ben accetto! Grazie caro!

      Elimina
  7. Stavolta fa che il risultato non sia come la Firenze passata assieme... ;D
    In gamba ed auguroni x mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marchè allora nn se semo capiti,sarà comunque un successo!

      Elimina
  8. Mauro, capisco benissimo il tuo p.s., sono innegabili gli effetti positivi che una dieta a base vegetale è in grado di fornire: quelli che ho notato io sono stati energia, lucidità, forza fisica, sensazione di benessere generale. Me li ricordo benissimo quando ho iniziato io 3 anni fa....

    RispondiElimina
  9. e questo.... http://wp.me/pYOC6-1AS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un grande, sono proprio le conclusioni a cui sono arrivato negli ultimi 30gg!
      Ci pilotano e manovrano come cavie secondo le loro necessità, ma ormai ho aperto gli occhi! ;)

      Elimina
  10. Un forte abbraccio a mamma e a simone, un grnade in bocca al lupo a te per firenze! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va bè, quel coso strano voleva essere un GRANDE :D

      Elimina
  11. Ti sono sempre vicino (anche se scrivo e bloggo pochetto, invero...).

    Un anno fa ho perso mia mamma per colpa dello stesso bastardo, pero' so che non e' invincibile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun commento poteva essere + apprezzato, grande Marco! Te vojo bene

      Elimina