giovedì 31 agosto 2017

#delayedHoneyMoon #road2LupaUrbanTrail2017 what a magic!!!

Non racconterò il mio viaggio di nozze, mi limiterò a dire che si è trattato di un VERO VIAGGIO!
Tanti i luoghi visitati, tanti i paesi attraversati:
Italy, Croatia, Hungary, Slovakia, Germany, Austria and especially Poland. Tatry, Gorce, Kraków, Warszawa, Ciechocinek, Bydgoszcz, Inowrocław, Poznań - dziękujemy.
Per sempre rimarrà il viaggio mio e di Ania e nessuno ce lo potrà togliere, l'abbiamo vissuto!!!

Oltre 4800 km per arrivare a concludere in bellezza la mia/nostra traversata europea, poco dopo le 21 di sabato, seduti a tavola nel covo del Rione Lupa in Castiglione Fiorentino, con quel WOLF di mia moglie, quando si dice il caso, dopo 12 ore di guida continua da Monaco!

Mi farò anche una birra nell'occasione e poi a nanna nella splendida location del residence Le Santucce, consigliatissimo!!! Non prima di aver scaricato una macchina di bagagli di 21gg di viaggio!!! 😰

Preparavo la borsa ed una brutta sorpresa mi aspettava: la maglia ASG era rimasta sporca durante una delle poche corse delle 3 settimane a spasso per l'Europa😨😨😨 Mi sentivo come superman senza criptonite, è stata la prima volta che mi succedeva! Decido allora di mettere la maglia della nazionale italiana, indossata dal grande Ivan Cudin: dovevo riabilitarla dopo l'unica volta che l'avevo indossata, nel mio unico ritiro forzato in quel di Connemara 2016. Penso a Simone e me lo immaginavo col suo sorriso in segno di "tranquillo Moro,  succede" 😉


A mezzanotte ero nel letto in balia dei fantastici giorni trascorsi, non sentivo stanchezza ed il mal di schiena che aveva accompagnato la mia seconda parte di vacanza sembrava essere rientrato!

Alla mattina al risveglio avevo sí sonno, ma ero talmente endorfinico che volevo solo iniziare il mio nuovo viaggio e basta!

Strategie? Beh, consapevole di quello che era stato l'anno scorso, sapevo solo che non dovevo aver fretta ed essere umile soprattutto le prime ore.

Tanti incontri al mattino in Piazza del Collegio, Roberto su tutti, che sapevo essere in gran forma, ed a parte la modestia che lo contraddistingue, fin da subito sapevo avrebbe fatto bene e glielo dicevo! Chiuderà in 8^ posizione assoluta con oltre 60 km, STRATOSFERICO

Altre facce note del mondo delle ultra, come quella della Betti, Luisa (come non riconoscerla😍😂😂). 

Chiacchieravo un pó con Renato, direttore di gara, che avrebbe preso parte all'evento che quest'anno oltre alle distanze libere, ultra, maratona, staffetta, dava spazio anche a chi come Renato si faceva accompagnare dall'amico a quattro zampe 😊 iniziativa lodevole!

Incontro anche una vecchia conoscenza, Denise Quinteri, con cui chiacchieravo mentre mi appropinquavo a raggiungere il gonfiabile in cima alla salita! Altre due chiacchiere e si era pronti, correre 8 ore era l'obiettivo ed allora iniziamo!!!


Lascio partire e mi avvio lentamente nella prima discesa, vedevo subito Roberto partire bene ed ho nutrito tutte le otto ore il "sogno" di arrivargli davanti, ma lui era troppo in forma ed io in troppo poca, lo lasciavo andare e chissà.. 😊 in otto ore non si può mai sapere 😁

Faceva caldo, molto caldo, più dell'anno scorso ed un sole spacca pietre ha fatto da compagno di viaggio sin dalla mattina!

La prima ora passava abbastanza facilmente ed incontravo Ania, intenta a girovagare per Castiglione ed a godersi la sua giornata di relax.


Ci faremo un giro completo al passo, così come fatto l'anno scorso, ma quest'anno smaniavo per riprendere a correre, e mentre stavo per terminare il giro con Ania, Roberto mi doppiava la prima volta, era troppo in forma per stare ai suoi ritmi ed ho preferito applicare la mia strategia "take it easy", piuttosto che andarmi a complicare la fine della mia luna di miele in ritardo!
Con Ania ricorderemo un anno fa lungo la nostra passeggiata, e la magia ci ha accompagnato ancora una volta!

Baci e abbracci e ripartivo

Stavo bene, il mal di schiena che era la cosa che mi preoccupava di più, si era preso una tregua e pensavo solo a correre facile cercando di ricordare come correvo l'anno scorso, quest'anno però ho corso veramente pochissimo dopo il Passatore e lo stato di forma è calato verticalmente 😢😄

Cercavo di nn pensare al tempo che mi aspettava, e bene o male ci stavo riuscendo, ma le salite lungo i vicoli erano sempre più tremende fin dai primi giri, mentre nelle discese stavo riuscendo a correre più spensierato dell'anno scorso, alle 4 ore di corsa il viaggio era ancora lunghissimo ed il caldo la stava facendo da padrone!

Ripensavo all'anno scorso e mi sembrava che corressi più facilmente rispetto a quest'anno, soprattutto nelle salite, forse il poco correre di questa estate mi ha condizionato molto o forse si è trattata solo di stanchezza dovuta alle tre settimane a spasso per l'Europa, dove sicuramente non mi sono limitato né col mangiare, né col divertirmi e dormir poco, ma che vuoi, avevo deciso di fare il bis e tant'è stato!!!

Se penso che ho corso un'altra volta 8 ore in Castiglione, ancora nn ci credo: quest'edizione mi ha insegnato tanto, che i muscoli hanno memoria. L'edizione passata mi ha forgiato a tal punto da non sentire la tanta stanchezza di un anno fa, almeno al lunedì riuscirò anche a scendere le scale della stazione a piedi, mentre nel 2016 prendevo l'ascensore😯😮

Per ammazzare il tempo ho tentato i rimedi dell'anno scorso, come iniziare a bere birra ad ogni giro presso il ristoro! Ne ho bevuti 4 o 5, poi però ho preferito non esagerare ed ho smesso!!! 

Rincontravo Ania alle prese con il pranzo presso il covo del Rione Lupa di fronte il ristoro e con la scusa mi prendevo le mie piccole pause per ingannare la testa 😮 

Ho bevuto taaaaanto tanto, presso il punto rifornimento ufficiale e quello improvvisato dell'accogliente popolazione locale, che con il loro supporto ci ha coccolati lungo tutta la manifestazione.

Tante le cose da mangiatre a disposizione, c'era una varia scelta!

Intorno alle 5 ore di corsa ero abbastanza cotto, ma cercavo di sfruttare il percorso ormai imparato a memoria, per riuscire a trarre il meglio possibile da quel me in non splendide condizioni.
Penso ai miei cari, a Simone, alla gente colpita dal terremoto solo un anno fa e stringevo i denti: troppe le motivazioni che mi dovevano portare alla fine e quindi mi sono lasciato portare dai miei angeli, seppur avevo il sentore che stessi facendo meno bene dell'anno scorso!!!

All'ultima ora, incontro mia moglie nuovamente 
video

Rivedermi adesso mi fa capire meglio quello che provavo😰😰😰

Durante gli ultimi km qualcosa è scattato nella mia testa, no so perché, ma ad un certo punto mi sono convinto che per eguagliare i km dell'anno scorso avrei dovuto terminare 34 giri lunghi, mi ero autoconvinto di questo senza motivo ma la tanta stanchezza ed il cercare le motivazioni mi aveva indotto a credere che dovevo continuare a correre per tentare il PB!!!

Sapevo che ad un quarto d'ora dalla fine avrebbe iniziato il correre il circuito di 200 metri circa attorno a piazza del Collegio, che avrebbe significato che la fine era ormai prossima. A quel tempo mi trovo precisamente a passare in prossimità del punto cronometraggio, e nel vedere che stavo concludendo il mio 34 giro, una fase di relax e stanchezza totale s'impadroniva di me! La mia 8 ore poteva considerarsi conclusa, nel circuito corto finale alternerò lunghi tratti di cammino a piccoli tratti di corsa, mai fermo o seduto come tanti altri Finisher, fino alla fine ho cercato di macinare metro seppur fossi finito!!!

In quella parte finale di gara, Roberto ma soprattutto Luisa, sfrecciavano a più non posso che era un piacere vederli!!!

Ok è finita, ora si trattava di sapere solo la distanza totale ricoperta!
Chiedevo ad Ania di fare il calcolo di 34 giri lunghi, tanti ero convinto di averne fatti e poi avrei sommato qualcosa di quelli corti finali. 
Nello scoprire che la distanza corrispondeva a poco più di 50 km, storcevo un pó la bocca 😕 Sapevo di aver dato tutto ma accontentarmi non è il mio forte☺

Ora si trattava di tornare al residence e ricaricare la macchina e guidare fino a casa, e dopo una meritata doccia andarsene a dormire, la sveglia alle 6,30 avrebbe avvertito che il sogno durato tre settimane era finito!

Per la cronaca il giorno dopo vedevo la classifica ufficiale, scoprire che avevo fatto 35 giri lunghi + 5 corti per un totale di 52376 metri, ma soprattutto che ero arrivato di 4 posizioni alla fortissima Luisa, mi fa vedere il bicchiere mezzo pieno nonostante il mancato PB del 2016 (54049) !!!

VIVA LA CORSA
                                                    VIVA ANIA❤

Nessun commento:

Posta un commento